Valle Brembana


San Pellegrino Terme, che deve l'attuale celebrita' alle sue benefiche fonti termali, deriva il nome da quello di un italiano evangelizzatore della Francia e poi Vescovo di Auxerre, dove subi' il martirio, sotto Diocleziano e, sepolto dai fedeli, fu venerato come primo loro Vescovo e Santo. I primi abitatori di San Pellegrino, come del resto in tutta la Valle Brembana, furono i Celti e in procedenti civilta', i Liguri, gli Etruschi, i Galli Cenomani e i Romani. Nascita e denominazione del Comune.


L' Hotel Bigio è situato nel centro di San Pellegrino Terme. La calda eleganza della grande hall, la tranquillità, l'accogliente riservatezza delle camere e la funzionalità dei servizi, come il bar e il ristorante. Hotel Ruspinella L' Hotel La Ruspinella è situato nel centro termale di San Pellegrino Terme e dista meno di 1 km dai bagni e cure termali e dal casino. San Pellegrino Terme propone soggiorni coinvolgenti grazie alle sue bellezze naturali e paesaggistiche, nonchè al clima ideale.


Situato nel cuore di San Pellegrino Terme, l'Albergo Papa vanta una lunga tradizione di ospitalità. Dispone di camere con servizi, frigo bar, telefono e televisore; ascensore, solarium, hall, sala per meeting, ampia sala ristorante. Postazione Internet a disposizione dei propri ospiti. Ogni ambiente è creato per offrire il servizio migliore.


Le fotografie di San Pellegrino Terme sono in risoluzione 800x600 e liberamente prelevabili. Se vengono utilizzate per altri Siti Internet oppure su Giornali e Riviste è obbligo citarne la fonte (www.valbrembanaweb.com).


San Pellegrino Terme, che deve l'attuale celebrita' alle sue benefiche fonti termali, deriva il nome da quello di un italiano evangelizzatore della Francia e poi Vescovo di Auxerre, dove subi' il martirio, sotto Diocleziano e, sepolto dai fedeli, fu venerato come primo loro Vescovo e Santo. I primi abitatori di San Pellegrino, come del resto in tutta la Valle Brembana, furono i Celti e in procedenti civilta', i Liguri, gli Etruschi, i Galli Cenomani e i Romani.


A San Pellegrino le baite di Adriano Ruggeri. A Zogno le sculture in legno di Rino Berlendis. Sono entrambi alpini ed entrambi con una grande passione: quella dei presepi. Adriano Ruggeri, 61 anni, di San Pellegrino e Rino Berlendis, di Zogno.


Dalla primavera cantieri a Pernazzaro, Frasnito e Antea. Via all’appalto. Vie in acciottolato, granito e porfido, le reti di acquedotto e fognature rifatte, nuovo impianto di illuminazione e arredo urbano. Le frazioni di Antea, Frasnito e Pernazzaro di San Pellegrino Terme dalla prossima primavera saranno interessate da lavori di riqualificazione.


Sussia puo' avere un futuro come agriturismo e come punto di ritrovo per magnifiche e salutari escursioni. La chiesetta dedicata a S. Michele, grazie a vari interventi di volontari, viene mantenuta in buono stato, ma necessita sempre di costanti cure, specialmente per il tetto.


Oltre al reparto paleontologico, nel Museo si puo'ammirare una interessantissima collezione di farfalle della Val Brembana e una esposizione permanente di pannelli con documentazione fotografica della Flora Alpina Bergamasca. Il visitatore e' guidato alla visita da una serie di pannelli didattici illustrativi, che lo introducono alla conoscenza del mondo dei fossili e delle ricchezze naturalistiche della Valle Brembana.


1748 Alberto Astori Dissertazione - 1794 Giuseppe Pasta Delle acque minerali del Bergamasco. Acqua di Trescore, di San Pellegrino, di Valle d'Imagna Stamperia Locatelli, Bergamo, MDCCVIC (1794).


San Pellegrino Terme e la Valle Brembana finalmente possono tuffarsi. Dopo cinque anni di lavori, interruzioni e rinvii, la piscina coperta vallare in località Pregalleno è pronta per accogliere appassionati di nuoto, scolaresche e turisti. L'inaugurazione dell'impianto, costato circa tre milioni e 400 mila euro, è fissata per sabato 18 giugno alle 17.00: saranno presenti i responsabili della cooperativa «Sport Cultura» di Seriate, che ha avuto in gestione per vent'anni la piscina e gli amministratori locali, vallari e provinciali.


Il sogno di rinascita di San Pellegrino comincia a diventare realtà. E per concretizzarla sul piatto ci sono 133 milioni di euro: circa cento sono messi a disposizione da privati, in primis dal gruppo Percassi e gli altri 35 da Regione, Provincia e Comune di San Pellegrino Terme. La Giunta comunale ha già approvato l'accordo, lunedì toccherà alla Provincia.


Si tratta di un lungo ed appagante itinerario ad anello, classico da sempre e reso noto negli ultimi anni dalla ciclopedalata dedicata a Ivan Gotti. L'avvio avviene dal viale principale di San Pellegrino Terme e, tanto per scaldarsi le gambe, scendiamo a Zogno ed ai Ponti di Sedrina (circa 10 km) entriamo in Val Brembilla, la valle in cui soleva allenarsi Felice Gimondi.


1931 San Pellegrino Organo ufficiale dell'Azienda Autonoma di Cura, Soggiorno e Turismo Numero unico, giugno-luglio-agosto-settembre 1931 1932 Ernesto Cacciari San Pellegrino e la sua stazione di cura Tip. Orfanatrofio Maschile, Bergamo, 1932.


La Valle Brembana sta attaversando in questi ultimi mesi una vera situazione di emergenza per quanto riguarda il mondo del lavoro industriale e l'occupazione in generale. Le ultime situazioni di crisi determinatasi, seppur con cause e connotati diversi, alle Cartiere CIMA di San Giovanni Bianco, all'ALSTOM-FIR di San Pellegrino Terme ed alla CMS BREMBANA MACCHINE di Zogno.


Di seguito sono visualizzati i risultati 1-10 di 13, in ordine di rilevanza: 1. Alberghi Hotel vendita case appartamenti San Pellegrino Terme Valle Brembana Alberghi Hotel San Pellegrino Terme Valle Brembana Bergamo URL: http://www.provinciabergamasca.com/vallebrembana/sanpellegrinoterme/commercio.html - 29KB - 14 Jun 2007 2. San Pellegrino Terme Valle Brembana San Pellegrino Terme in Valle Brembana. San Pellegrino Terme è disposto sulle due rive del fiume Brembo. URL: http://www.provinciabergamasca.com/vallebrembana/sanpellegrinoterme/sanpellegrinoterme.html - 23KB - 14 Jun 2007 3. San Pellegrino Terme.


La Piscina Vallare di San Pellegrino Terme è aperta per il nuoto libero fino a Domenica 3 Settembre nei seguenti orari: - Lunedì: dalle 10,30 alle 17,30 dalle 18,00 alle 21,00; - Martedì: dalle 10,00 alle 17,30 dalle 18,00 alle 21,00; - Mercoledì: dalle 10,00 alle 17,30 dalle 18,00 alle 21,00; - Giovedì: dalle 10,00 alle 17,30 dalle 18,00 alle 21,00; - Venerdì: dalle 10,00 alle 17,30 dalle 18,00 alle 21,00;


Ultimo atto domani per il lungo iter del piano di recupero che dovrà cambiare radicalmente volto a San Pellegrino Terme. Alle 14,30 si riunisce il Consiglio comunale per l’approvazione definitiva del piano (con convenzione allegata) che prevede gli interventi di riqualificazione dei più importanti edifici storici della cittadina termale, dal Grand Hotel alla nuova area termale.








Sitemap