Valle Brembana


Con un accordo firmato da Ersaf (l'Ente regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste) e la proprietà del terreno (oltre 215 ettari), costituita dal Comune di Oltre il Colle in Valle Serina e da un privato, si è conclusa una trattativa che porterà Ersaf a gestire per conto della Regione Lombardia una zona di straordinaria importanza dal punto di vista ambientale. La vetta del Pizzo Arera si trova a oltre 2.500 metri d'altezza ed è inserita nel Parco regionale delle Orobie bergamasche.


Tre Giunte, quelle di Foppolo, Carona e Valleve - San Simone, che prima delle elezioni del 13 giugno decidono di bloccare l'ipotesi di accordo di programma per il rilancio turistico dell'Alta Valle Brembana con la London Group, e un fax, quello della London Group, in cui si comunica che la società non intende continuare il rapporto con il territorio dell'Alta Valle. Cosa sta succedendo? Il grande sogno di rilancio avviato circa un anno fa tra Comuni della zona e la società London Group, che ha come referente Gianfranco Quarti (anche ieri per l'intera giornata irrintracciabile) è destinato a restare tale? La faccenda è alquanto ingarbugliata e occorre fare qualche passo indietro. In sostanza dopo che il gruppo di sei Comuni (Foppolo, Valleve, Mezzoldo, Valtorta, Carona e Piazzatorre) si era riunito in un patto per il rilancio e aveva bandito un concorso per progetti con partner pubblici o privati, la London group aveva presentato un piano di ampio respiro per tutta l'area.


Piste buone, prezzi molto concorrenziali e accessibilità garantita. Sono queste le note più positive della stazione sciistica di San Simone Ski in alta Valle Brembana, località già conosciuta dalla maggioranza degli appassionati che, soprattutto gli sciatori più navigati, possono qui trovare un luogo per sfogare la propria voglia di sci, anche se in un demanio sciabile non troppo esteso.


La sala delle armi del comune di Gromo, Valseriana, ha fatto da sfondo giovedì 14 luglio alla presentazione del progetto "Le vie dei metalli - The iron route". Sostenuto dalla cooperativa Leader Plus. Il seminario ha lo scopo di promuovere e gestire interventi per lo sviluppo socio-economico del territorio della Valle Seriana e di Scalve.


Si tratta di nuove iniziative per sostenere il turismo brembano o meglio un turismo ecosostenibile. Questi i singoli progetti che saranno illustrati: "Valtaleggio e Valbrembilla, ricerca etnografica sugli alpeggi", "Sugli antichi sentieri della Valle Serina", "Luoghi e antichi mestieri di Carona", "Il maestro di sci in Valle Brembana", "Il turismo della neve in Valle Brembana", "Problematiche e prospettiva relative ai regolamenti edilizi dei comuni di Foppolo, Valleve e Branzi".


Dopo una serie, che sembrava interminabile, di punti a favore di Quarti, ora, dal Tribunale amministrativo di Brescia, arriva il primo segnale positivo per i Comuni di Valleve, Foppolo e Carona: i lavori per la realizzazione della nuova seggiovia triposto Sessi-Cima Siltri a San Simone possono riprendere regolarmente, anche sui terreni della San Simone Evolution, la società dell'architetto zognese Gianfranco Quarti. Il Tar, infatti, venerdì, ha respinto il ricorso presentato dai legali di Quarti contro l'occupazione, da parte del Comune di Valleve, delle aree su cui si stava realizzando la nuova seggiovia.


Camoscio e i sapori delle Orobie: questo il titolo del primo concorso di cucina che ha visto impegnati il Comprensorio venatorio alpino di Valle Brembana e l'Alberghiero di San Pellegrino. Un'insolita collaborazione per far conoscere e valorizzare un'importante risorsa del territorio orobico: il camoscio. Il concorso si è concluso con una cena preparata dagli studenti dell'istituto con piatti a base di camoscio.


Da alcuni decenni questa tradizione si è fatta stanziale, è stata fatta propria dalla parrocchia della Santissima Trinità di Zorzone di Oltre il Colle che organizza questo momento con un comitato composto da Sperandio Colombo, Lino Palazzi e Ignazio Carrara. È stato così anche quest'anno, in vista della salita ormai prossima, entro fine mese, agli alpeggi.








Sitemap