Valle Brembana


La zona delle Alpi e Prealpi Orobie Occidentali Bergamasche è particolarmente ricca di rifugi e bivacchi. Consiglibile pernottare dal form che trovere nell'informativa del singolo Rifugio. Illustreremo le caratteristiche, prezzi, aperture, chiusure e come arrivarci..... Quasi tutti i Rifugi sono accessibili da un itinerario trekking chiamato Sentiero delle Orobie (n°101), altri accessibili anche in auto (vedi Cà San Marco e Madonna della Neve).


Ambiente Orobie - Rifiuti: E' vietato l'abbandono, lo scarico e il deposito in acque lacustri e fluviali e sulle rive per una fascia di 100 metri dal limite del demanio e' fatto divieto di depositare o immettere rifiuti di qualsiasi genere. Fuochi: E' vietato dar fuoco nei campi e nei boschi alle stoppie fuori del tempo e senza le condizioni stabilite dai regolamenti locali e a distanza minore di quella in essi determinata.


località della Valle Brembana, spesso sconosciute perché al di fuori dei flussi turistici più comuni, ambiente storia, arte e tradizione si mescolano ancora in modo armonico. Per una giusta valorizzazione delle risorse ambientali, storiche e culturali, proponiamo una serie di itinerari turistico-conoscitivi alla scoperta non solo di luoghi ricchi di storia e natura, ma anche di prodotti tipici locali frutto delle attività tradizionali dell'uomo. I percorsi proposti sono ricchi di informazioni: dalle caratteristiche geomorfologiche del territorio brembano, alla scoperta di oasi naturalistiche ancora incontaminate, alla rivalutazione dei nuclei abitativi e di strutture architettoniche di interesse artistico e storico.


Per secoli l'uomo ha abitato le Orobie, creando su di esse nuclei abitati, malghe e stavoli, con laboriosa fatica di generazioni ha strappato al bosco, prati e pascoli, contribuendo alla diversificazione del paesaggio alpino che rende inimitabili queste montagne. Sino agli inizi del secolo le Orobie erano totalmente asservite all'economia bovina, solo le aree erano relegate allo sfruttamento ovi-caprino. La necessita' di raggiungere con il bestiame le quote piu' elevate, e da queste i mercanti di fondo valle, diede impulso alla creazione di una fitta rete di sentieri e mulattiere, che ancor oggi attraversano il parco. Dopo secoli di espansione del pascolo e di sfruttamento forestale nell'ultimo dopoguerra è venuta a contrapporsi una repentina quanto drastica fase di abbandono della zootecnia alpina. Attualmente il paesaggio è caratterizzato dalla ripresa e dalla rivincita delle specie legnose, sui prati e sui pascoli, con spiccata tendenza alla ricostituzione naturale della vegetazione arborea originaria. Ancora oggi, nel periodo dell'anno che va da Giugno fino ai primi giorni di Settembre, gli allevatori trasferiscono le mandrie dal fondovalle fino ai 2.000 metri di quota.


La Valle Brembana superiore è parte integrante del Parco Regionale Montano e Forestale delle Orobie e ne occupa un ampio settore di estremo interesse naturalistico e faunistico. A quanti scelgono di visitare la nostra valle non deve sfuggire l’occasione di poter godere di queste bellezze, uniche e ricche di fascino.


In questi Link vengono illustrate alcune specie che la Giunta Regionale del 26 Settembre 1979, ha dichiarato protette. Il concetto di protezione delle singole specie legato in un primo tempo quasi esclusivamente a motivi estetici, per scongiurare il pericolo di vedere scomparire piante che rappresentavano un ornamento della Montagna ed un abbellimento del manto che ci circonda. Tratto da "Flora Spontanea protetta nella Regione Lombardia" Settore Ambiente ed Ecologia Servizio Volontario di Vigilanza Ecologica.


L'ambiente naturale della Val Brembana conferisce al territorio una particolare attrazione per gli abitanti e per i numerosi turisti ed escursionisti accumunati dall'amore per la natura in ogni sua manifestazione. Con questa pubblicazione si vogliono far conoscere alcune "erbe della salute" , appartenenti alla flora spontanea, per contribuire a farne apprezzare i benefici per la salute e la capacita' di impreziosire la nostra tavola con nuovi sapori e delicati profumi. Nella raccolta delle erbe si proceda con la dovuta accortezza: non si strappino le piante con le loro radici e si badi a non danneggiarle inutilmente se non utilizzabili.


Articoli e news NEWS Alpi Prealpi Orobie - Aprile/ Maggio 2007 - Oltre il Colle, obiettivo turismo - Oltre il colle e Oneta fanno festa - Gennaio/ Marzo 2007 - Sciare Montebello Foppolo, turismo valle brembana alberghi sulla spinta low cost - Settembre/ Ottobre 2006 - Arriva il primo segnale positivo per i Comuni di Valleve, Foppolo e Carona - Novembre/ Dicembre 2006 - Località del territorio: Carona Foppolo S.Simone Piazzatorre Valtorta Piani di Bobbio Oltre il Colle - Gennaio/ Agosto 2006 - Sciare Impianti Bremboski news valle brembana - Marzo/ Luglio 2005 - Il Sentiero delle Orobie e la sua natura delle Valli Bergamasche - Agosto/ Dicembre 2005 - Sciare Valle Brembana Foppolo Carona Piazzatorre Valtorta Piani di Bobbio - Anno 2004 - Foppolo, Carona, Valleve, San Simone, Piazzatorre e Valtorta - Anno 2003 - Alluvione - I nove giorni che hanno sconvolto la Valbrembana.








Sitemap